Immagine di testata di Zampa di Cane

 

SALUTE DEL CANE La tracheobronchite infettiva canina, una malattia abbastanza frequente nei cani


La tracheobronchite infettiva canina si verifica quando il cane ha una tosse persistente e alcune volte è seguita da conati di vomito.
In questo caso, si parlerebbe di un virus altamente contagioso del canale bronchiale (adenovirus, o il batterio bordetella bronchiseptica).

Cause della tracheobronchite infettiva del cane
Il contagio può avvenire attraverso l’aria o tramite contatto con superfici contaminate, per questo spesso i cani malati abitano in canile o frequentano le mostre canine. I cani predisposti di solito sono i cuccioli. Il cane può contrarre la malattia e manifestare i sintomi dai tre ai dieci giorni dopo il contaggio. Il decorso può durare per settimane. Se la tosse continua si potrebbe trattare di bronchite cronica, appunto per questo è giusto tenere il cane sempre sotto osservazione.

I sintomi della tracheobronchite nel cane
I sintomi possono essere di vario genere ma generalmente i più frequenti sintomi della tracheobronchite sono:
- Occhi irritati, naso che cola;
- Attacchi bruschi di tosse, con anche conati di vomito;
- Inappetenza;
- Depressione;
- Difficoltà respiratorie.

Diagnosi della tracheobronchite canina
Una volta portato dal veterinario ci saranno alcuni test da fare:
- Radiografia del torace;
- Esami del sangue;
- Esami delle feci;
- Un esame della cornea, se la malattia ha coinvolto gli occhi.

Curare la tracheobronchite infettiva nel cane
La tracheobronchite è una malattia auto-limitante, vale a dire ha una risoluzione spontanea, il cane guarirà da solo e il decorso della malattia sarà naturale.

Il veterinario può, nei casi più gravi, prescrivere farmaci:
- Soppressori della tosse: sia in pillole che iniezioni;
- Cure antibiotiche;
- Altri esami clinici, se la malattia non migliora.

I cani affetti devono assolutamente essere isolati, durante il periodo della malattia. Poi, si possono aiutare i cani con alcuni accorgimenti come:
- Limitare gli sforzi fisici;
- Dare al cane molti liquidi;
- Cibo morbido, per aiutarlo a deglutire meglio;
- Umidificare l’ambiente;
- Se il cane porta collari stretti levarli e sostituirli.

E’ bene vaccinare il proprio cane, la protezione contro la tracheobronchite di solito è totale. Alcuni cani, però, contraggono la patologia, nonostante il vaccino.