Immagine di testata di Zampa di Cane

 

SALUTE DEL CANE La Meningite asettica nei cani: i sintomi, gli esami e le cure da fare


La meningite asettica del cane è un’infiammazione delle meningi e più specificatamente delle membrane che rivestono il cervello e il midollo spinale.

E’ causata di solito da batteri, fungine, e disturbi del sistema immunitario. Si pensa sia una malattia immunomediata, vale a dire che il sistema immunitario attacca elementi del proprio organismo non riconoscendoli. Anche se ciò non è sicuro. La meningite asettica colpisce indistintamente maschi e femmine e di solito, di età inferiore ai due anni. 

E’ difficile diagnosticarla perché i sintomi sono molto simili ad altre malattie, quali ad esempio tumori al cervello.

Sintomi della meningite asettica nei cani

I sintomi sono la febbre alta e il dolore al collo.

sintomi della meningite asettica del cane

 

Quali esami fare per la meningite asettica del cane

Gli esami più comuni sono:
-Emocromo completo, con il calcolo dei globuli bianchi,
-Esame neurologico;
-Esame del liquido cerebrospinale

Curare la meningite asettica canina

Il trattamento include immunosoppressori, come il prednisone. Essi hanno degli effetti collaterali, quali aumento dell’appetito, della sete, affanno e frequenza urinaria.
Il miglioramento è già visibile dopo le prime 48 ore. La terapia dura più di quattro settimane. Di solito ci sono delle ricadute, che si verificano quando si calano troppo velocemente le cure farmacologiche. Per questo è necessario una costante osservazione da parte del veterinario e del padrone durante la terapia riabilitativa. Una volta avvenuta la ricaduta si aumenteranno di nuovo i medicinali.
Nella stragrande maggioranza dei casi i cani recuperano completamente.